Bombole di GPL in casa

gennaio 2011
bombole-gas le bombole di gas dovrebbero di norma essere poste all’esterno (ad esempio su un balcone o una veranda) protette dai raggi solari diretti. Mentre è sconsigliata la loro installazione all’interno, è assolutamente vietato il loro deposito o la loro installazione in locali interrati

Le bombole di gas di norma devono essere poste all’esterno (ad esempio su un balcone o una veranda) e protette dai raggi solari diretti. Mentre è sconsigliata la loro installazione all’interno, è assolutamente vietato il loro deposito o la loro installazione in locali interrati

(domestic use of LPG bottles) Se si utilizza un impianto domestico a GPL, per cottura o riscaldamento ambientale, dove possono essere installate le bombole di gas? Queste bombole possono essere dentro casa o devono essere all’esterno, su balconi o terrazzi?

Molti si pongono queste domande a causa dell’altissimo rischio che esiste per la sicurezza delle persone e degli edifici quando si verifica una perdita di GPL.

La prima regola per evitare le perdite è che le tubazioni e tutti gli apparecchi in cui scorre il GPL siano realizzati a regola d’arte. Questo vuole dire che il proprietario deve pretendere che la loro messa in opera sia accompagnata da certificazioni, cioè che sui moduli previsti dalla legge 46/90 ci sia la firma di chi ha realizzato l’impianto.

Premesso, inoltre, che la prima regola da seguire con il GPL (sia in bombole che in serbatoi) è che non deve essere mai depositato in locali interrati (e che nemmeno i fornelli e le stufe che utilizzano il GPL siano in locali interrati o seminterrati) e che le tubazioni, come abbiamo spiegato, devono essere sempre realizzate a regola d’arte, per rispondere a queste domande occorre riprendere una vecchia circolare del Ministero dell’interno, la circolare n. 78 del 14/07/1967, che ha per oggetto: “Impianti di g.p.l. per uso domestico. Criteri di sicurezza”.

Ovviamente, esistono anche alcune norme UNI CIG che forniscono indicazioni sulle caratteristiche dell’impianto interno ( e cioè delle tubazioni e dei dispositivi di sicurezza), ma per il posizionamento delle bombole vale ancora questa vecchia circolare, che riportiamo nel seguito.

La circolare, dopo un preambolo introduttivo, spiega che per migliorare la sicurezza delle installazioni domestiche di impianti a gas, potrebbero essere inseriti nei regolamenti edilizi comunali o in quelli di polizia urbana i seguenti criteri, che ovviamente possono essere adottati anche in mancanza di previsioni specifiche nei regolamenti edilizi. Pertanto, fatto salvo quanto indicato dai singoli Comuni, che potrebbe essere più restrittivo di quanto previsto dalla circolare del 1967, le misure minime sono:

1) installazione della bombola di g.p.l. all’esterno del locale nel quale trovasi l’apparecchio di utilizzazione (ad esempio: fuori i balconi o in nicchie chiuse ermeticamente verso l’interno del locale ed aerate direttamente verso l’esterno);

2) protezione della tubazione fissa metallica, nell’attraversamento delle murature, con guaina metallica aperta verso l’esterno e chiusa ermeticamente verso l’interno. Tale tubazione dev’essere munita di rubinetti d’intercettazione del flusso. La tubazione flessibile di collegamento tra quella fissa e l’apparecchio utilizzatore deve essere realizzata con materiale resistente all’usura e all’azione chimica del g.p.l. Le giunzioni del tubo flessibile, sia alla tubazione fissa che all’apparecchio utilizzatore, devono essere eseguite con accuratezza in modo da evitare particolare usura, fuga di gas e possibilità di sfilamento del tubo stesso;

3) per evitare la fuoriuscita del gas di petrolio liquefatto in caso di spegnimento della fiamma, può risultare utile l’applicazione di adatti dispositivi in commercio.

Come si legge, la circolare dovrebbe essere aggiornata, ma sicuramente sono sempre valide le norme di:

- porre le bombole all’esterno dei fabbricati.

- realizzare gli impianti a regola d’arte e provvedere alla loro regolare manutenzione (ad esempio, sostituzione del tubo ogni 5 anni).


Argomenti: , ,

78 Risposte to “ Bombole di GPL in casa ”

  1. Anonimo on giugno 2010 at 7:14 am

    ho un dubbio che vorrei sciogliere:
    ai fini della sicurezza e meglio avere la bombola gpl dentro casa,con tubo in gomma corto, oppure collocare la bombola fuori con un tubo in gomma molto più lungo?
    dopo quanti anni bisogna sostituire il tubo di gomma?
    esistono tubi in gomma rinforzati che possono durare molti anni?

  2. roberto cappuccio on luglio 2010 at 11:42 pm

    Vorrei un chiarimento sulla normativa: è ammessa l’ubicazione delle bombole in un locale esterno arieggiato, ma parzialmente sotto il piano stradale (circa 20 cm)? Grazie

  3. vania on luglio 2010 at 7:11 am

    Vorrei sapere si é possibile avere per uso domestico le bombole di gas per campeggio di 190 g (metano). Abito in un apt. di 65 mq..con questa crisi ho avuto problemi con i pagamenti delle bollette e mi hanno tolto il gas. Dato che avevo in cantina un apparechio a gas ho comprato delle bombole come specificato, ma prima di fare è sempre meglio chiedere. Posso usare questa bombole.

    Per momento!Grazie!!!

  4. comitato tecnico on luglio 2010 at 7:14 am

    Non ci sono divieti particolari per l’uso in casa di piccoli recipienti di GPL del tipo di quelli venduti per il campeggio.
    L’importante è non superare i 75 kg complessivi di capacità delle bombolette e soprattutto rispettare le norme di sicurezza previste per i fornelli/bombole e sulla collocazione delle bombole (sia piene che vuote), che devono essere poste possibilmente all’esterno.

    La Segreteria tecnica

  5. bruno on luglio 2010 at 5:04 am

    bombole gas uso domestico. E’ possibile formare una batteria di
    bombole (5-6) in modo da avere una scorta sufficiente per un lungo periodo ?. E’ consentito tenere le bombole dietro la casa
    di abitazione a pochi metri di una strada pubblica?

  6. roberto on agosto 2010 at 12:31 am

    in uno stabile con regolare fornitura di gas è legale avere delle bombole di gas G.P.L.?, se si quante bombole si possono avere in modo legale?
    Grazie per l’attenzione

  7. comitato tecnico on agosto 2010 at 11:45 am

    Purtroppo le norme in materia sono vecchie e poco dettagliate.
    Ci risulta che fino a 75 kg (che sono 5 bombole da 15 kg) non servono autorizzazioni, mentre per il loro deposito è “raccomandato” di tenerle all’aperto.

    La Segreteria tecnica

  8. Pasquale on agosto 2010 at 2:50 pm

    é da molti anni che possiedo in casa alcune bombole di gas per campeggio, avevo dimenticato di averle e le ho ritrovate per caso; devo adottare cautele particolari?
    Grazie

  9. mirko on agosto 2010 at 6:37 am

    è possibile che in un condominio di 60 appartamenti fornito da rete (metano) tutti abbiano la bombola di gpl in casa?

  10. comitato tecnico on agosto 2010 at 6:38 am

    Non è vietato da nessuna norma di prevenzione incendi, anche se secondo noi sarebbe bene vietarlo.

    La Segreteria tecnica

  11. Rossella on agosto 2010 at 4:14 am

    Salve, ho una domanda da farvi: abito in un condominio costituito da 16 appartamenti ed io abito al piano terra con 20mq circa di giardino dove ho una bombola a gas piccola che uso per cucinare sporadicamente….con tanto di fornello(premetto che la bombola è coperta da un muretto),nella riunione di condominio sono stata invitata a toglierla…. è giusto? grazie

  12. comitato tecnico on agosto 2010 at 4:15 am

    Per quanto ne sappiamo noi non ci sono norme che vietano situazione descritta, fatte salve eventuali regole condominiali.

    La Segreteria tecnica

  13. Simone on settembre 2010 at 3:55 am

    Salve,
    dove devo andare ad abitare a fine anno non riescono a finire l’impainto del gas per la data prestabilita. Quindi vogliono mettere temporaneamente un bombolone GPL fuori terra.
    E’ possibile istallare il bombolone GPL a 4 mt da un’abitazione e a 1 Mt da un parcheggio privato riservato ad un posto macchina? Inoltre il bombolone è a 1 mt da una strada privata.
    Possono installarlo? Ci sono normative a riguardo?

    Grazie.

  14. comitato tecnico on settembre 2010 at 3:56 am

    Per questo tipo di impianto si devono applicare le norme specifiche e il progetto deve essere obbligatoriamente consegnato ai VVF.

    La Segreteria tecnica

  15. morganx61 on dicembre 2010 at 2:21 pm

    Spero vivamente che proibiscano nel modo più assoluto di tenere in casa qualsiasi tipo di GAS o materiale infiammabile in quantità superiore a dieci grammi

  16. Giuseppe Di Bitonto on dicembre 2010 at 4:26 am

    Salve,
    ho comprato da poco un locale seminterrato all’interno di un condominio adibito ad uso deposito. Il locale ha due finestre di tipo vasistrass e un foro di areazione nella zona adibita a cucina. Il proprietario precedente usava cucinare con un fornello a gas correlato di bombola da 10 kg. Mi chiedevo se questa cosa è legale, se posso farlo anche io e cosa prevede la legge in questi casi.

    Grazie

  17. comitato tecnico on dicembre 2010 at 4:27 am

    Come avrà letto nei nostri articoli, il GPL non può essere usato in locali interrati o seminterrati in quanto le eventuali perdite di prodotto non potrebbero essere eliminate in modo adeguato dalla ventilazione naturale.

    La Segreteria tecnica

  18. ciro on gennaio 2011 at 2:10 am

    vorrei sapere una semplice bombola di gas per stufe, fornelli ecc che validita’ puo’ avere ci sono delle norme riguardo all’eta’ delle bomole? grazie.

  19. guglielmo billy on gennaio 2011 at 5:52 pm

    credo che mettere una bombola gpl o altro gas in casa, con tutte le accortezze tecniche che oggi si possono installare, non sia piu’pericoloso del gas di condotta .

  20. Stefano Meneghini Genova on gennaio 2011 at 3:35 am

    La norma che attualmente regolamenta l’installazione di bombole GPL è la UNI 7131/99 che prevede la possibilità di installarle all’interno delle abitazioni (a seconda della volumetria dei locali, e comunque per un quantitativo totale non superiore a 40 kg) ed all’esterno, e le bombole devono essere tutte allacciate agli utilizzatori (non è possibile tenere bombole di scorta). Il quantitativo totale di bombole a servizio di una unità immobiliare non può superare i 70 kg (tra dentro e fuori), altrimenti entra in gioco la circolare del Min. Int. 74/1956.

  21. comitato tecnico on gennaio 2011 at 3:36 am

    Pubblichiamo volentieri il contributo ma dobbiamo fare notare che non siamo sicuri circa il fatto che una norma UNI (Ente che è nato per elaborare le “norme tecniche volontarie”) possa stabilire un livello di sicurezza sovrapponendosi a norme ministeriali.
    Tra l’altro, le norme UNI non sono disponibili gratuitamente e questo, a nostro avviso, non contribuisce a migliorare la diffusione della sicurezza e la conoscenza delle norme che anche i privati cittadini devono applicare (per chi non lo sapesse, infatti, chi ha una bombola di gpl in casa, per essere sicuro di aver rispettato la norma di sicurezza, dovrebbe acquistare tale norma presso l’UNI, essendo vietata qualsiasi forma di riproduzione del testo e del contenuto).

    La Segreteria tecnica

  22. Stefano Meneghini on gennaio 2011 at 3:34 am

    Buongiorno, le norme pubblicate dall’UNI sono si ad applicazione volontaria, ma ai sensi della Legge 1083/71 assumono valore di “regola dell’arte”. In questo senso, anche visto il fatto che stiamo parlando di una Circolare, e per di più molto vetusta, ritengo che la UNI 7131 possa tranquillamente essere seguita nel realizzare un impianto (altrimenti come si spiegherebbero le cucine con il vano portabombola o le stufe catalitiche predisposte per l’alloggiamento della bombola sul retro, chiaramente destinate ad essere installate all’interno?).
    Chiaramente non sto dicendo che una bombola all’interno non sia più potenzialmente pericolosa di una all’esterno.

    Un cordiale saluto

  23. giancarlo on gennaio 2011 at 1:36 am

    Buongiorno, ho un quesito da porvi, un vicino di casa ha fatto predisporre l’attacco delle bombole del gpl per il riscaldamento della sua casa sotto la mia finestra, può farlo?

  24. giancarlo on gennaio 2011 at 1:37 am

    Scusate, ho dimenticato di dire che il cortiletto dove si affaccia la mia finestra è condominiale

  25. anna convertini on febbraio 2011 at 2:43 pm

    salve avrei da fare una domanda uso regolarmente il gas delle bombole sia nelle stufe a gas sia x la cucina in tutto ho tre bombole attaccate alle varie entrate e sempre una vuota la mia casa di 60m posso tenerle o devo toglierle

  26. redazione tecnica on febbraio 2011 at 2:44 pm

    La norma UNI CIG 7131 ammette l’installazione all’interno di abitazioni per un massimo di n. 2 bombole con un quantitativo complessivo di 40 Kg di GPL, garantendo la ventilazione permanente dei locali.

  27. Ilenia on marzo 2011 at 11:36 pm

    Buongiorno,

    vorrei sapere se posso installare un bombolone per il gas INTERRATO (ad uso domestico) ad una distanza di soli 2 metri dalla mia abitazione.

    Grazie

  28. comitato tecnico on marzo 2011 at 11:37 pm

    Esiste una norma apposita.

    La Segreteria tecnica

  29. alessandro on marzo 2011 at 3:20 pm

    Salve, ho acquistato una casa 3 anni fa con un bombolone semi-interrato. Adesso sono fornito di gas metano quindi non ho piu’ bisogno del bombolone come devo fare per toglierlo? Dal punto di vista tecnico è complicato da togliere perchè è circondato da abitazioni quindi nessuna gru puo’ arrivarci, esiste qualche azienda che lo toglie? esiste un modo per renderlo “disattivo” cioè innoquo come un’opera morta perchè anche se non lo uso ogni 2 anni devo cambiare le valvole per questioni di sicurezza e riportare questo dato ai vigili del fuoco… non lo uso piu e vorrei semplicemente disattivarlo e renderlo “innoquo” che alternative ci sono?

  30. redazione tecnica on marzo 2011 at 3:21 pm

    Si deve rivolgere ad una ditta che installa i depositi ed eventualmente provvedere alla bonifica del serbatoio con gas inerte. Si tratta comunque di operazioni da far svolgere da ditte specializzate.

  31. mara on marzo 2011 at 4:13 am

    Il mio vicino di casa nel cortile interno detiene 3 bombole di gas , a su dire vuote , accanto a queste vi sono dei bidoni contenenti liquidi non identificati ; per finire ad una distanza di circa 2 metri c’è una cisterna per il gasolio, sempre vuota a suo dire.A mio avviso c’è una situazione di pericolo e secondo voi? nel caso a chi devo riolgermi?
    grazie

  32. comitato tecnico on marzo 2011 at 4:30 am

    Le verifiche in questo caso dovrebbero essere richieste al Comando dei VVF.

    La Segreteria tecnica

  33. Mario on aprile 2011 at 12:12 am

    Buon giorno, mi trovo in questa situazione:
    utilizzo il gpl per i fornelli della cucina, collegato a due bombole da 15 kg poste in terrazzo tramite tubo in rame rigigo e stoccate all’interno di un contenitore aerato.
    Siccome il locale della cucina è fornito di un foro di aerazione,al quale ho collegato la cappa di aspirazione della cucina, ed i fornelli sono dotati di termocopia(l’emissione del gas si interrompe in assenza della fiamma), vorrei saper se con queste condizioni, le due bombole che sono in terrazzo possono essere ternute anche all’interno della cucine?
    Grazie

  34. Diva Arfanotti on aprile 2011 at 3:22 am

    Salve, vorrei porvi un quesito riguardante le bombole del gas GPL, ( quelle da usare per i fornelli della cucina); un mio vicino di casa ,(la sua casa è di fronte alla mia e dista pochi metri) anziano e con grossi problemi di deambulazione, quando si rifornisce della bombola del gas e non potendo, per ovvi motivi portarla fino in casa a mano,la fa rotolare giù per la discesa e poi si ferma sbattendo contro il muretto di recinzione. Ora, non sapendo bene come sono le norme di sicurezza per il trasporto di tali bombole, la mia domanda sorge spontanea: è pericoloso un comportamento simile? ci sono seri pericoli di eventuali esplosioni?sono completamente ignorante a tal riguardo così vorrei avere , se possibile, una risposta esaudiente. Grazie per la cortesia.

  35. comitato tecnico on aprile 2011 at 8:28 am

    Non conosciamo norme che spieghino come spostare le bombole, ma ci sembra evidente che alcuni comportamenti possono portare ad un deterioramento dell’involucro e quindi ad un abbassamento del livello di sicurezza. Sicuramente, il rivenditore delle bombole dovrebbe verificarne lo stato quando le ritira.
    In generale, quando si rompe il recipiente si verifica una perdita di gas che poi dà luogo ad una esplosione non appena il gas trova un innesco.

    La Segreteria tecnica

  36. saverio on aprile 2011 at 8:53 am

    Salve, è possibile istallare un serbatoio di gpl sul terrazzo di copertura di un fabbricato di altezza di circa 13 mt. Grazie e saluti Saverio Russo

  37. comitato tecnico on aprile 2011 at 9:11 am

    No, il decreto non prevede questo tipo di soluzione per i serbatoi fissi.

    La Segreteria tecnica

  38. paolo on aprile 2011 at 11:07 pm

    buongiorno, ho finito improvvisamente il gas del bombolone grande nella casa di campagna, posso momentaneamente collegare una bombola da 15 kg
    grazie dell’attenzione e cordiali saluti
    paolo

  39. Luca on aprile 2011 at 3:01 pm

    Quale è l’autorità a cui denunciare l’uso di una bombola di GPL per alimentare una cucina a gas nel seminterrato di un condominio?

  40. comitato tecnico on aprile 2011 at 12:05 pm

    I Vigili del Fuoco.

    La Segreteria tecnica

  41. luca scarnati on maggio 2011 at 1:28 pm

    Grazie, ho provveduto alla segnalazione ai VV.F.. Nel frattempo ho segnalato la cosa anche alla Polizia Municipale (Roma, VI Municipio). Mi hanno risposto subito, telefonicamente, dicendo che a loro non risulta alcuna norma che vieti esplicitamente l’uso di bombole a GPL in locali seminterrati. In effetti ho provato a cercare, ma non sono riuscito a trovare nulla di esplicito, quale normativa devo eventualmente indicare?

  42. redazione tecnica on maggio 2011 at 1:29 pm

    Le UNI CIG 7129 ed UNI CIG 7131; i locali devono essere interrati o comunque con il piano di calpestio più basso del piano di campagna esterno. Consigliamo di consultare il post: Bombole di GPL in casa

  43. Massimiliano on maggio 2011 at 2:45 am

    devo installare una bombola da 15 kg gpl a ridosso di un muretto su un piccolo terrazino che delimita il confine della mia proprietà con quella del mio vicino, naturalmente la bombola è protetta da muratura e sportello in lamiera e ben areata. il vicino mi ha fatto obbiezione e mi ha detto che la devo allontanare almeno di 1,5 mt. è vero e quale norma lo obbliga? Vi ringrazio e buon lavoro

  44. comitato tecnico on maggio 2011 at 12:05 pm

    Per queste capacità di GPL non ci sembra che ci siano norme sulle distanze di singole bombole dai confini.

    La Segreteria tecnica

  45. Anonimo on maggio 2011 at 6:14 am

    houna bombola a GPL collocata all’esterno della casa e che alimenta i fornelli della cucina.E’ 0bbligatorio installare in casa un rilevatore di gas?

  46. comitato tecnico on maggio 2011 at 11:05 am

    No

    La Segreteria tecnica

  47. barone antonio on maggio 2011 at 3:53 pm

    Salve, vorrei sapere se per un’abitazione privata alimentata con un serbatoio gpl di 990 litri per uso cucina e riscaldamento c’è bisogno del cpi rilasciato da vv.ff, e quali sono le principali norme da rispettare per la sicurezza del serbatoio, del tipo distanza dal fabbricato,occorre istallare estintori o no,visto che a quanto vedo dalla mie parti nessun serbatoio mi sembra a norma di legge,chi dovrebbe controllare.Grazie

  48. comitato tecnico on maggio 2011 at 9:46 pm

    Il CPI è obbligatorio e le norme sono quelle del relativo decreto.

    La Segreteria tecnica

  49. Federica on giugno 2011 at 5:47 am

    Salve,dovrei realizzare un impianto fotovoltaico a terra nelle vicinanze di un serbatoio gpl per uso domestico,
    volevo sapere quali sono le distanze minime da tenere e quali possono essere eventuali accorgimenti da adottare per minimizzare il rischio d’incendio.Grazie

  50. pasquale on luglio 2011 at 5:28 am

    salve volevo porvi un mio problema al riguardo. la signora del piano di sopra anni fa ha istallato un bombolone in una propieta’ posta sotto sequestro giudiziario,che confina con il mio muretto di recinzione del mio giardino,passando il tubo di rame sotto il mio giardino e lungo la parete della casa ad arrivare sul suo balcone dove ha la caldaia.preciso che l’appartamento io l’ho comprato gia’ che esisteva sia il bombolone che questo tubo che mi atraversa il giardino e la facciata della casa, inoltre questo bombolone sta attaccato al mio muretto di recinzione non piu’ di cm 20,non c’e’ condominio dove abito,non ho possibilita’ economica x mettere un avvocato, se qualcuno mi puo’ indicare come faccio a farlo levare questo bombolone alla signora del piano di sopra, e se il bombolone sta a distanza di sicurezza dalla mia propieta’.grazie anticipatamente a qualcuno che mi aiuta.

  51. comitato tecnico on luglio 2011 at 5:29 am

    Dovrebbe sentire i VVf locali.

    La Segreteria tecnica

  52. Marco on luglio 2011 at 12:35 pm

    Salve,
    quel’è la norma e a chi devo segnalare l’istallazione in un condominio di una cucina a gas GPL posizionata in un doppio servizio privo di finestra esterna e comunicante con un lucernario condominiale?
    Grazie

  53. comitato tecnico on luglio 2011 at 12:36 pm

    I Vigili del Fuoco o la ASL. La norma dipende dalla potenza termica installata.

    La Segreteria tecnica

  54. Fabrizio Di Carlo on agosto 2011 at 6:32 am

    Salve,
    Ho letto diversi post ma non ho trovato risposte al mio quesito.
    Abito al terzo piano di una piccola palazzina e vorrei installare un barbecue a gas sul terrazzo. Da premettere che il terrazzo e’ parzialmente coperto dalla mansarda e la bombola che andrei ad usare non superera’ di certo i 25kg (date le dimensioni ridotte dell’alloggiamento all’interno del carrello del barbecue).
    Secondo voi posso istallarlo? Se si come proteggere la bombola dall’esposizione diretta ai raggi solari? Basta la copertura offerta dal barbecue carrellato?
    Grazie.
    Cordiali saluti

  55. Cristina on agosto 2011 at 9:31 am

    un condominio con appartamenti dati in affitto per vacanze
    con bombola all’interno di un piccolo locale adibito a cucina (con finestra apribile ma privo di quelle aperture/bucature di aerazione)ed un fornello da appoggio da campeggio privo di valvola di sicurezza del piano cottura, può considerarsi a norma?

  56. Cristina on agosto 2011 at 9:38 am

    …scusate dimenticavo: ho chiamato i VVFF e mi hanno detto che aspetta a chi affitta queste strutture/appartamenti vacanza il controllo del gas ed a chiuderlo quando non lo si usa più. Ma io con tre bimbi piccoli non mi sono sentita di rimanere, sopprattutto con un piano cottura senza sicurezza!!! Cosa dovevo fare? posso chiedere di ritorno la caparra?

  57. comitato tecnico on agosto 2011 at 11:14 am

    Non sappiamo rispondere sulla caparra, ma la risposta dei VVFF ci sembra corretta. Probabilmente servirebbe una segnalazione alla ASL.

    La segreteria tecnica

  58. comitato tecnico on agosto 2011 at 11:18 am

    La soluzione dovrebbe essere possibile. Per la protezione dai raggi solari non abbiamo elementi per rispondere.

    La segreteria tecnica

  59. Ciro da Calvizzano -NA- on agosto 2011 at 2:01 am

    Salve è possibile depositare due bombole di gas gpl da 15 kg vuote nel mio posto auto condominiale chiuso durante l’estate.

  60. comitato tecnico on agosto 2011 at 11:08 am

    la norma lo vieta.

    La segreteria tecnica

  61. Marco on agosto 2011 at 1:12 pm

    Sono in un appartamento al 5 piano al mare mi sono trovato la bombola sotto il piano cottura senza rubinetto di chiusura e senza termocoppia posso fàre reclamo all’aggenzia che mi a affittato l’appartamento.
    La bombola non dovrebbe essere collocata almeno nel terrazzo .

  62. andrea on agosto 2011 at 8:57 am

    vorrei porre un quesito teorico…..
    é possibile che all’interno di una bombola si crei un campo di espolosività, mi spiego maglio, se io lascio una bombola ”esaurita” aperta , all’interno vi è 1 bar di gpl,è possibile che con il tempo ci sia uno scambio con l’aria, e si crei all’interno un campo di esposivita, e con un accensione l’aria e il gpl esplodano…..Spero di essermi spiegato bene….. grazie comunque dell’attenzione

  63. comitato tecnico on agosto 2011 at 10:54 am

    Certo che è possibile, infatti secondo la norma è la capacità delle bombole di gpl a determinare il pericolo, non la quantità effettiva.

    La Segreteria tecnica

  64. Maria Cristina Destradi on settembre 2011 at 12:28 am

    Salve, vorrei sapere se nella casa in montagna posso mettere la bobola per i fornelli nel mobiletto sotto il lavello dove c’e’ anche il boiler per l’acqua calda. Se si’ quali accortezze devo prendere, e’ sufficiente un divisorio? Vi ringrazio dell’attenzione.

  65. giovanni on ottobre 2011 at 7:37 am

    buongiorno,abito in un condominio dove si usano le bombole gpl,io le ho fatte togliere per sicurezza quando ho acquistato casa,ho messo induzione,perche’ i condomini non mi danno permesso per il metano,la bombola stava dentro casa,sotto i fornelli in un anta chiusa sia ai lati sia dietro dal muro,sia davanti da un anta della cucina,chiedo ma e’ legale tutto cio’? io non so se anche gli altri condomini ce l’hanno cosi,se no’ non so a chi chiedere di verificare se e’ tutto a norma,visto che per l’amministratore va bene cosi,grazie

  66. fiorenzo on ottobre 2011 at 3:11 pm

    Ho una bombola alugas di alluminio da 10 Kg che uso sul cmper con un adesivo incollato sull’involucro che riporta l’anno 2012.
    Sono a chiedere se può essere l’anno di scadenza della bombola e quindi l’anno per rifare il collaudo o se dal 2012 non posso più utilizzarla perchè scaduta nel 2011,
    Grazie

  67. sebastiano on novembre 2011 at 5:35 am

    vorrei sapere quante bomole di gas puo tenere come magazzino un rivenditore adiacente a zona abitativa? grazie

  68. comitato tecnico on novembre 2011 at 10:59 am

    i Depositi di GPL fino a 300 kg sono soggetti agli obblighi di prevenzione incendi, le rivendite al di sopra di 300 kg.

    La segreteria tecnica

  69. dino on dicembre 2011 at 6:54 am

    Lavoro in un bar e la sera mi tocca portare all’interno dell’esercizio due funghi riscaldatori con bombole di gas gpl da 25 kg per un complessivo di 50 kg di gas, volevo sapere se ci sono norme specifiche

  70. comitato tecnico on dicembre 2011 at 7:00 am

    Purtroppo non ci sembra che ci siano norme, fermo restando che la sicurezza deve essere assicurata sui dispositivi a gas e sulle caratteristiche dei locali, che non devono essere interrati.

    La Segreteria tecnica

  71. patrizio on gennaio 2012 at 3:03 am

    è possibile usare in un appartamento di un condominio
    una stufa catalittica a gpl per riscaldamento saltuario degli ambienti?
    và richiesta l’autorizzazione all’amministrazione del condominio?

  72. comitato tecnico on gennaio 2012 at 3:50 am

    Non dovrebbe servire, regolamenti condominiali a parte, ma si deve ricordare che il GPL non può andare nei locali interrati o comunicanti con i piani interrati.

    La Segreteria tecnica

  73. Simone on gennaio 2012 at 1:10 pm

    Buona sera, avrei una domanda da porvi.Io ho una bombola da 5kg in casa,in un locale areato(2 prese d’aria nella cucina), alla quale ho collegato il piano cottura.Volevo cortesemente sapere se la legge vieta un tipo di soluzione del genere e se si,cosa potrei fare per essere a norma?
    Ringraziandovi anticipatamente vi porgo distinti saluti.

  74. serena on gennaio 2012 at 4:58 am

    abbiamo una stufa a bombola come impianto di riscaldamento siccome le bombole da 10lcostano 30 euro lho fatta ricaricare a un distributore di benzina dove ricarica il gas delle macchine mi è costato 15 euro è pericoloso quel tipo di gas o è uguale??

    RISPOSTA
    Più che altro è vietato ricaricare le bombole di GPL presso i distributori stradali. Gli impianti di ricarica delle bombole hanno dispositivi di sicurezza che non sono previsti per gli impianti stradali.
    La Segreteria tecnica

  75. andrea on febbraio 2012 at 8:48 am

    buonasera, faccio parte di un’associazione consumatori, una si.ra si è rivolta a noi xchè da 20 anni ha un bombolone gpl fuori casa e ogni 2 anni gli fanno la manutenzione che consiste anche nella sostituzione di una valvola fino ad ora gratuitamente, da quest’anno, senza preavviso, hanno chiesto i costi della valvola, la domanda è, a chi spettano i costi della sostituzione di questa valvola visto che il bombolone rimane di proprietà dell’Azienda che fornisce il servizio?

    RISPOSTA
    forse dipende dal contratto stipulato, ma non siamo competenti in materia

  76. Piero on febbraio 2012 at 2:06 am

    Vorrei avere un chiarimento sul’uso di bombole a gas in un condominio, oppure se queste sono vietate. Ringrazio e se possibile potermi indicare la legge che prevede tale divieto, se esiste.

    RISPOSTA
    Il divieto non esiste, anche se secondo noi una riflessione sull’uso di gpl in edifici serviti dal gas naturale dovrebbe essere avviata.

  77. danilo on maggio 2012 at 1:50 am

    Sto predisponendo il documento di valutazione rischi su un piccolo locale bar che si occuperà anche della preparazione di cibi caldi con una piccola cucina.
    l’intenzione del proprietario è di utilizzare una classica bombola da cucina (tipologia cucina a uso domestico), il locale è interno ed ha solo una porta di accesso per l’areazione ed è privo di finestre.
    Ci sono particolari restrizioni tecniche visto che è impossibilitàto ad aprire aereazioni a livello del pavimento per la presenze di altre strutture lungo i confini?

  78. PINO on agosto 2012 at 5:29 am

    mi hanno detto che e’ assolutamente vietato tenere una bombola gpl da 15 kg o meno in casa anche se serve per accendere il fuoco della cucina qualsiasi siano le areazioni disponibili che portano l’eventuale perdita di gas fuori, men che meno (il caso che interessa me)scaldaacqua fuori e bombola dentro la bottega per parrucchiere.Siccome ho insistito mi hanno detto se conosce qualche norma c’e’ la faccia vedere.
    Ma si puo’ o no?
    pino

    RISPOSTA
    Le uniche norme che conosciamo sono quelle pubblicate sul sito. Secondo noi però le norme attuali non sono adeguate alle effettive esigenze di sicurezza nell’uso del GPL in bombole. Basta scorrere le statistiche di incidenti da gas per rendersi conto dell’incidenza di questo tipo di installazione.

Scrivi un commento