Manutenzione Impianti Antincendio

L’evoluzione della Normativa Antincendio ha fatto sì che nei presidi antincendio e di sicurezza la Manutenzione degli Impianti Antincendio venga effettuata da imprese specializzate affinché le aziende o gli esercizi commerciali non vadano incontro a pesanti sanzioni o addirittura a reati penali.

Qualsiasi tipo di intervento per la Prevenzione Antincendio deve essere quindi accompagnato da una accurata manutenzione dei presidi antincendio: vediamo quali sono quelli che necessitano una efficace manutenzione ordinaria per fronteggiare il rischio dell’insorgere degli incendi.

Per presidio antincendio si intende ogni attrezzatura e componente di impianti adibiti alla sicurezza antincendio: partendo dalla protezione attiva – che comprende tutto il materiale pompieristico, come estintori e idranti a colonna – fino alla protezione passiva, che prevede la scelta di materiali ignifughi nella progettazione degli edifici.

Manutenzione Impianto Antincendio: Normativa

La Manutenzione degli Impianti Antincendio è obbligatoria per legge e, in caso di non adempimento nei luoghi di lavoro è previsto l’arresto da 3 a 6 mesi o una multa da 2.000 fino a 10.000 euro.

Il Decreto Legislativo n. 81 del 09/04/2008 – Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro – elenca nel dettaglio tutti i luoghi di lavoro coinvolti e tutte le sanzioni possibili.

Vediamo adesso le norme in materia di Manutenzione dei singoli Presidi Antincendio. Affidarsi a imprese specializzate è una garanzia per avere la certezza di interpretare bene le direttive e non rischiare di incorrere nelle pesanti sanzioni che abbiamo visto.

Manutenzione
Estintori

Norma UNI 9994-2013

Tutti gli interventi di manutenzione vengono presi in carico e calendarizzati dai tecnici specializzati: il vantaggio è che non dovrai prendertene cura tu rischiando di dimenticartene

Manutenzione
Idranti

Norma UNI 671/3

Questo intervento viene effettuato dagli operatori con attrezzature portatili che consentono una reale prova delle tubazioni senza l’utilizzo di acqua, quindi mantenendo gli ambienti puliti.

Manutenzione
Reti Idriche

Norma UNI 10779

L’intervento di manutenzione delle reti idriche è finalizzato alla verifica delle portate e delle prevalenze garantite; i dati vengono confrontati con quelli del progetto approvati dai VVF.

Manutenzione
del Pressurizzatore

Norma UNI 12845

I gruppi di pressurizzazione con elettropompe e motopompe sono verificati tramite avviamento delle pompe, test delle linee, verifica degli automatismi, controllo dei collettori e molto altro.

Manutenzione
Porte Tagliafuoco

Norma UNI 11473

Un’attività soggetta a rilascio del CPI è tenuta ad avere delle porte tagliafuoco perfettamente funzionanti; nel tempo non devono essere modificate, forate o utilizzate nel modo scorretto.

Manutenzione
Vie di Fuga

Norma UNI 11473

I maniglioni antipanico delle porte utilizzate come via di esodo necessitano di manutenzione periodica per garantirne una corretta funzionalità; la forza per l’apertura è un parametro fondamentale.

Manutenzione
Impianti di Spegnimento

Linee Guida UMAN

L’operatore deve prendere in carico l’impianto con schemi, planimetrie, libretto d’uso e manutenzione, per programmare le attività manutentive in modo efficace.

Manutenzione
Impianti di Rilevazione

Linee Guida UMAN

Vale lo stesso discorso fatto per gli impianti di spegnimento: la manutenzione degli impianti di rilevazione e di allarme antincendio è il primo passo per la prevenzione.

Manutenzione
Evacuatori di Fumo

Norma UNI 9494

Questa operazione è una delle più delicate, perché garantisce l’incolumità della vita umana: solitamente si fanno dei controlli anche in notturna per garantirne la funzionalità.

Registro Manutenzioni Antincendio

Il Registro dei Controlli Antincendio – o  semplicemente Registro Antincendio – non ha una struttura o una forma definita, bensì deve essere compilato in base alle norme tecniche di ogni singolo presidio antincendio. Questo registro deve essere poi conservato dalla persona preposta in base alla normativa relativa alle singole attività. Questi controlli devono riguardare:

  • Estintori
  • Idranti
  • Porte tagliafuoco
  • Uscite di sicurezza
  • Luci di emergenza
  • Pulsanti di allarme
  • Valvole di intercettazione di gas infiammabili
  • Rilevatori di incendio e dispositivi di spegnimento
  • Evacuatori di fumo e calore
  • Dispositivi di protezione individuale e di soccorso

L’aggiornamento del registro di manutenzione antincendio garantisce che sia tutto in ordine in occasione dei controlli delle autorità competenti: affidarsi a un’impresa specializzata quindi ha sempre dei vantaggi, sia per la sicurezza sia per non rischiare sanzioni di alcun tipo.

Contattaci per i Controlli Antincendio

Se hai bisogno di informazioni su questo servizio così delicato puoi contattarci gratuitamente: ti metteremo in contatto con le aziende specializzate vicino a te. Non rischiare, intervieni per tempo.

Sei un Ente Pubblico?

Hai un'attività commerciale?

Sai cosa rischi se non ti allinei alla normativa?

  • Contattaci per saperne di più: preventivo gratuito!
Chiudi il menu
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 800145068