Essere in regola con gli adempimenti relativi alla segnaletica sicurezza antincendio non solo è un dovere per i proprietari di locali pubblici e privati e per gli amministratori di condomini ma anche un atto di responsabilità nei confronti della collettività.

Per essere in regola con la segnaletica antincendio sarà compito del proprietario del locale o dell’amministratore di condominio rivolgersi ad un tecnico che, verificate le caratteristiche dello stabile, indicherà la prassi in vigore per adeguarsi alle prescrizioni imposte dalla normativa attuale.

Tra i vari adempimenti c’è anche quello relativo alla cartellonistica antincendio ovvero al posizionamento di cartelli appositamente strutturati e posizionati per facilitare il comportamento di personale e clienti (o condomini) in caso di incendio.

Vediamo nel dettaglio quali tipi di cartelli di prescrizione sono previsti dalla normativa, quanto costano e come devono essere usati.

Segnaletica antincendio: le tipologie di cartellonistica sicurezza

Per approfondire il tema della segnaletica di sicurezza antincendio vediamo, prima di tutto, quali sono le tipologie di cartelli previsti dalla normativa:

Cartelli antincendio

Cartelli antincendio: rientrano in questa categoria tutti quei cartelli che danno agli avventori indicazioni su come comportarsi in presenza di un incendio (ad esempio planimetrie con l’indicazione delle vie di fuga, delle scale e delle uscite di emergenza)

Cartello Pulsante Allarme Antincendio
Cartello Pulsante Allarme Antincendio a partire da €5
Cartello segnaletica scala antincendio
Cartello segnaletica scala antincendio a partire da €4

Punti di raccolta: questi cartelli indicano il punto da raggiungere per facilitare l’evacuazione degli edifici da parte del personale di soccorso

Cartello estintore

Estintori: tra i segnali antincendio è obbligatorio, in presenza di un estintore, evidenziarne il posizionamento tramite affissione di relativo cartello. Questo permetterà di individuarlo più facilmente in caso di emergenza

Porte antincendio: indicano, in maniera ben visibile, il posizionamento delle porte tagliafuoco

Vedi Anche:  Estintori per casa

Esistono poi numerose altre tipologie di segnali di avvertimento a seconda dell’edificio e delle sue caratteristiche. In presenza di allarme antincendio saranno infatti presenti i relativi cartelli o in presenza di un impianto antincendio saranno indicati tutti i punti operativi necessari anche al personale di soccorso.

Le caratteristiche della cartellonistica di sicurezza

I cartelli di sicurezza antincendio possono essere di diverso materiale o dimensione a seconda delle caratteristiche dell’edificio ma tutti devono sottostare alle caratteristiche e alle prescrizioni di posizionamento imposte dalla normativa.

A tal proposito ecco un breve dettaglio sulle normative di riferimento:

  • EN ISO 7010 è la normativa che indica i requisiti e gli ambiti di applicazione della segnaletica antincendio,
  • nella normativa ISO 3864-1 sono indicati i requisiti relativi alla forma e al colore di ogni cartello
  • EN 7010 è invece la normativa specifica relativa al posizionamento: questa specifica che, relativamente ai cartelli antincendio, questi devono essere disposti in punti ben visibili a distanza di lettura senza nessun tipo di ostacolo che ne impedisca la corretta visione

I prezzi della segnaletica di emergenza antincendio

Per essere in regola con tutte le prescrizioni imposte dalla normativa antincendio è bene rivolgersi ad un professionista della sicurezza che vi indicherà tutti gli adempimenti necessari per regolarizzare il vostro ufficio o il vostro edificio.

Per regolarizzare la presenza della relativa cartellonistica potete anche operare in autonomia acquistando la segnaletica di pericolo (ed eventualmente quelli facoltativi) e seguendo pedissequamente le indicazioni della normativa in merito al loro posizionamento.

Materiali della cartellonistica antincendio

I cartelli antincendio devono essere realizzati in materiale ignifugo: solitamente sono realizzati in alluminio, in pvc, il poliestere o in polipropilene e possono avere diverse caratteristiche per utilizzi specifici.

Vedi Anche:  Estintori per autobus: nuova normativa

Una delle caratteristiche speciali più utilizzata è la fotoluminiscenza: questa tipologia di cartelli hanno il vantaggio di essere perfettamente visibili sia di giorno che di notte (o in caso di assenza di illuminazione) senza necessitare dell’utilizzo di energia elettrica e di una manutenzione costante nel tempo.

Questa tipologia di cartelli sfrutta la tecnologia di un apposito tipo di vernice che, grazie alla presenza di pigmenti fosforescenti, sarà in grado di illuminarsi anche in assenza di luce naturale o artificiale.

Come abbiamo visto la normativa relativa alla segnaletica antincendio è ampia e complessa. Affidarsi ad un professionista del settore vi permetterà di avere un’idea più chiara di quali sono gli adempimenti necessari per mettere in regola il vostro ufficio, il vostro negozio e il vostro condominio senza rischiare di incorrere in sanzioni.