• Hai subito un incendio e vuoi risistemare le pareti colpite?
  • Non sai quali prodotti utilizzare o come utilizzarli?

Ecco la guida definitiva per dipingere la tua casa dopo un incendio. Ti forniremo istruzioni passo dopo passo su come scegliere la pittura dopo incendio e su come dipingere pareti, soffitti, porte e finiture. Per altri approfondimenti sul mondo dell’antincendio puoi consultare il nostro sito.

Pittura Dopo Incendio: Quali Prodotti Scegliere?

Pittura Dopo Incendio ProdottiIl modo migliore per ridipingere dopo un incendio è quello di scegliere vernici e prodotti specifici approvati dal produttore. Questo vale per qualsiasi area in cui il fuoco è passato e, si spera, non tornerà. I prodotti approvati per la pittura dopo incendio includono vernice, primer e sigillante.

Se avete mai provato il dolore di un incendio, sapete quanto può essere devastante e profondo. Può rappresentare un momento di difficoltà emotiva, ma anche una sfida a ricominciare tutto da capo dopo la perdita di beni materiali e affettivi. Nei casi peggiori i mobili è necessario richiedere il servizio di noleggio cassoni scarrabili per smaltire tutti i mobili e gli oggetti rovinati dal fuoco. 

È normale, quindi, desiderare di ripristinare i propri spazi il prima possibile riportandoli all’aspetto originario.

Dopo un incendio, a casa o in azienda, è importante prendere provvedimenti per prevenire ulteriori danni alla proprietà. Per rendere il processo più facile, ecco alcuni consigli che possono aiutare a determinare i migliori prodotti per la pittura dopo incendio. Riverniciare una casa dopo un incendio può essere molto stressante, ma è anche relativamente semplice se si seguono i passi giusti:

  1. Usare un aspirapolvere a umido o un aspirapolvere con filtro HEPA per pulire la cenere e i detriti.
  2. Usare uno spruzzatore o una pistola a schiuma per prendersi cura di quelle aree che sono ancora un po’ fumose.
  3. Proteggersi dalla polvere e da altre sostanze irritanti indossando guanti di gomma e una maschera respiratoria.
  4. Rimuovere tutta la vernice sciolta dalle aree circostanti prima di dipingere, perché può essere pericoloso .
  5. Per la riverniciatura di una superficie esterna, utilizzare vernice a basso VOC perché le vernici ad alto VOC sono note per presentare rischi per la salute.
Vedi Anche:  Estintore a schiuma

Pittura Dopo Incendio: Chiedere Aiuto a Professionisti

Un grande incendio può lasciare la vostra casa fumosa e male odorante. Tentare di dipingere in questa situazione può essere difficile. A volte un incendio può essere così devastante che le pareti e i soffitti devono essere chiusi e lasciati vuoti per anni. Subito dopo l’incendio, il fumo e l’odore sono insopportabili, rendendo la riverniciatura difficile da fare.

Dipingere Dopo Un Incendio

Se state pensando “Non è meglio lasciare che i professionisti si occupino del mio restauro dopo un incendio?” avete ragione! L’importante è che anche i professionisti non utilizzino prodotti di bassa qualità che emettono gas e sostanze chimiche maleodoranti come la formaldeide. La vernice usata deve tenere conto dell’incendio e dell’ambiente della stanza. La cosa migliore è scegliere pittura dopo incendio in grado di resistere al fumo e alla fuliggine che può rimanere nell’aria, oltre a molti altri fattori. I mobili dovrebbero essere adatti a vivere con la fuliggine ed essere facili da pulire.

Chiedi aiuto professionale, è meglio cercare il parere di un professionista. Dopo un incendio, ci sono piccole cose che possono farti capire che non hai mai notato prima. Dovresti anche far controllare da un esperto il tuo cablaggio (se hai avuto danni elettrici) e la stabilità delle tue strutture e delle scale antincendio.